web analytics

Il Club del Software Libero

Chiacchiere, notizie, trucchi per conoscere i programmi Open Source

Le note nelle mappe di Freeplane

Freeplane ci offre la possibilità di aggiungere note nelle mappe, collegandole ai nodi. In più ci permette di nasconderle oppure visualizzarle in diversi modi. Vediamo come.

Abbiamo già parlato di come gestire i nodi delle mappe e di come cambiarne l’aspetto. In questo post ci occuperemo invece delle note che possiamo aggiungere a ciascun nodo e visualizzare o nascondere a nostro piacimento.

La struttura dei nodi

In realtà, la struttura dei nodi delle mappe di Freeplane prevede già di per sé, in un certo senso, la possibilità di inserire note. Dopo tutto, nulla vieta di considerare i dettagli del nodo come il posto perfetto per memorizzare annotazioni.

Ma gli sviluppatori hanno voluto dare la massima versatilità al programma, e quindi non si sono accontentati. Del resto ci sono sicuramente impieghi molto più interessanti per i dettagli del nodo, così ecco aggiunto uno spazio specifico per le note.

Le note nelle mappe

In effetti, parlare di aggiungere note alle mappe non è esatto, perché le note sono aggiunte ai nodi. Ne consegue che ciascuno di essi ha il suo spazio note, che può contenere testi e immagini.

Creare una nota è molto semplice. Basta selezionare il nodo che ti interessa e poi aprire il menu contestuale. La voce che ti serve è “Modifica note”. L’editor che si apre è lo stesso che usi per le altre parti del nodo, per cui lo conosci già.

Testi ok, immagini un po’ meno

Per quanto riguarda i testi, quindi, tutto ok: basta scrivere. Per le immagini il discorso è un po’ più complicato, visto che non c’è un comando specifico per inserirle. Bisogna ricorrere all’HTML, dall’apposita pagina dell’editor. Oppure installare l’estensione “Insert Inline Image” di cui ho già parlato in un post dell’anno scorso. Funziona benissimo e rende tutto molto più facile.

Le note nelle mappe di Freeplane

Per gestire le note nelle mappe di Freeplane si usa il menu “Visualizza”.

Tre diversi modi di vedere le note

Ma se ci sono tante note, non c’è troppa confusione? È un rischio molto concreto: dettagli, immagini e note possono rende la mappa più chiara e comprensibile, ma anche fare l’esatto contrario. Ecco perché Freeplane ti permette di nascondere le note oppure visualizzarle in modi diversi, a seconda di come ti sembra meglio. Per la precisione, puoi:

  • Nasconderle completamente. Nessun segno ne indica la presenza, ma la nota appare se porti il cursore sul cuore del nodo.
  • Indicarle con una icona. Tutto come sopra, ma nel nodo appare una icona che indica la loro presenza.
  • Mostrarle nella mappa. In questo caso il testo delle note è sempre visibile sotto a quello dei dettagli.
  • Mostrarle in una finestra separata. Cioè nella finestra dell’editor, che viene integrata in quella principale invece di essere fluttuante. Puoi posizionarla sopra, sotto o di fianco, secondo i tuoi gusti. E, ovviamente, puoi modificare il testo direttamente dalla nuova finestra, senza più bisogno di passare dal menu: basta selezionare un nodo.

Tutti i comandi per gestire la visualizzazione delle note sono raggruppati nel menu “Visualizza”. Puoi anche combinarli tra loro per trovare l’effetto che più ti piace. Non ha che da provare, quindi.

Buon lavoro, e naturalmente… Stay Tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il Club del Software Libero © 2016 - 2018 Frontier Theme